Balconies-Property-OnTheMarket-1150x767

In virtù dell’aumento demografico verficatosi in Italia negli ultimi decenni e della crescente esigenza di nuove unità immobiliari, particolare rilevanza assume la disciplina che regola il condominio degli edifici, tema particolarmente critico vista anche la alta incidenza percentuale del contenzioso giudiziario avente ad oggetto tale materia.

Il condominio, che costituisce un particolare tipo di comunione, è costituito nello specifico quando in un edificio con più unità immobiliari due o più persone sono ciascuna proprietaria di una parte di esse in via esclusiva, ed al contempo comproprietarie delle parti comuni. All’interno di un condominio, ogni qual volta si verifica una disputa o una controversia non direttamente sanabile dalle parti coinvolte, è necessario rivolgersi ad avvocati esperti e specializzati, che si faranno garanti e tramite per fornire una corretta soluzione tra le parti. Le questioni di diritto condominiale sono estremamente delicate ed origine di rilevante conflittualità: per esaminarle, si richiedono professionalità, attenzione, spiccate doti di mediazione e riservatezza.

Il nostro staff è composto da professionisti estremamente attenti alle vostre necessità, completamente in grado di gestire ogni genere di problematica di diritto condominiale, per evitare intoppi di qualsiasi genere.

In particolare lo Studio si occupa di:

– collaborazioni con amministratori per consulenze;

– diffide di pagamento ed eventuali azioni giudiziarie per il recupero di rate condominiali non pagate;

– consulenza e assistenza nella gestione e nella tutela delle parti comuni e ripartizione spese in caso di modificazioni, innovazioni o manutenzione ordinaria e straordinaria degli edifici e delle parti comuni (lastrici solari, tetto, giardini, facciata, scale, balconi, frontalini, sopraelevazione, ascensore, riscaldamento, parcheggi e posti auto, autorimesse);

– redazione, revisione e impugnativa di regolamenti condominiali;

– verifica delle tabelle millesimali;

– assistenza giudiziaria in generale, anche mediante Accertamenti Tecnici Preventivi e ricorsi in via cautelare d’urgenza ex art. 700 c.p.c.;

– impugnazione di delibere assembleari;

– valutazione dell’operato di amministratori sulla gestione del condominio ed eventuali azioni di responsabilità nei confronti di ex amministratori per “mala gestione”;

– contenzioso tra condomini, tra condomini ed amministratore e tra condomini e terzi;

– azioni di responsabilità per danni da umidità, danni da immissione o da usi particolari delle proprietà esclusive,  per difetti di costruzione;

– problematica dei parcheggi e responsabilità per illegittima occupazione di aree condominiali.